36 milioni per via Lamarmora e via Codignole. Contrasti nel consiglio.

(red.) Il comune di Brescia venderà il complesso di immobili che ospitano la sede dell’Asm di via Lamarmora e via Codignole alla stessa multiutility che sta per fondersi in A2A con i milanesi di Aem. L’operazione verrà effettuata in questo scorcio di fine anno e giovedì pomeriggio il consiglio comunale, dopo un’accesa discussione che ha opposto centrodestra e Prc al centrosinistra, ha dato il via libera alla cessione.
Passerà così di mano per 20 milioni di euro l’immobile di via Lamarmora e per 16 milioni quello di via Codignole utilizzato per la nettezza urbana. Una perizia aveva stabilito un valore rispettivamente di 19 milioni e 3.500 euro e di 15 milioni 633mila euro, quindi l’operazione pare effettuata su cifre congrue per il municipio.
Ma i dubbi espressi in consiglio comunale sono derivati da un domanda di fondo: come mai il comune di Brescia, con una situazione debitoria insignificante e uno dei bilanci più sani d’Italia, deve fare cassa vendendo, anziché continuare a portare a casa un affitto di 2,3 milioni di euro all’anno? La maggioranza ha sostenuto che questi soldi serviranno per far tornare i conti del bilancio 2008.

Comments

comments