(red.) Il Consiglio di Amministrazione di Cembre S.p.A., riunitosi mercoledì, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione in Cembre S.p.A. della società interamente posseduta General Marking S.r.l. Unipersonale.
“L’operazione”, si legge in una nota, “è orientata alla razionalizzazione della struttura produttiva, organizzativa e distributiva del gruppo in Italia, in quanto tutte le attività di General Marking s.r.l. verranno trasferite nella sede di Cembre S.p.A., trasferimento reso possibile dall’acquisizione, avvenuta nel novembre 2011, di spazi industriali adiacenti la sede di Brescia”.
Trattandosi di fusione per incorporazione di società interamente posseduta, la fusione avrà luogo in forma semplificata ai sensi dell’articolo 2505 del codice civile, mediante annullamento della quota costituente l’intero capitale sociale della società incorporanda, senza alcun concambio e quindi senza alcuna variazione del capitale sociale della società incorporante.
“Inoltre”, viene sottolineato, “come consentito dallo Statuto sociale di Cembre S.p.A., la decisione di fusione sarà assunta dal Consiglio di Amministrazione della Società, fermo restando il disposto dell’articolo 2505, comma 3, del codice civile. Le situazioni patrimoniali di fusione ai sensi dell’articolo 2501-quater del codice civile sono rappresentate per entrambe le società dalle situazioni patrimoniali al 30 giugno 2012”.
“La fusione”, prosegue la nota della controllata del comune di Brescia, “rientra nell’esenzione dall’applicazione del Regolamento Consob n. 17221/2010 e successive modifiche prevista dalla Procedura adottata dalla Società in materia di operazioni con parti correlate (consultabile sul sito internet www.cembre.com Sezione Investor Relations) con riferimento alle operazioni effettuate con società controllate, ai sensi di quanto consentito dall’articolo 14 comma 2 del Regolamento medesimo”.
La documentazione sulla fusione è a disposizione del pubblico presso la sede sociale e consultabile sul sito internet della Società www.cembre.com Sezione Investor Relations.

 

 

 

Comments

comments