(s.s.) Nel 2016 Brescia avrà un nuovo palazzetto sportivo. È stato approvato in giunta nei giorni scorsi il progetto definitivo per intervenire sulla struttura di via Collebeato, in disuso da molti anni e oggi con forti criticità strutturali. Nel 2013 c’è stato anche un crollo di una parte della palestra a causa di un pallone che aveva occluse le vie d’acqua. A marzo del 2016, ma la Loggia conta di poter anticipare la data anche di qualche mese, è previsto il collaudo definitivo della nuova struttura che nascerà dalle ceneri di quella esistente.
L’attuale polivalente è costituito quasi interamente da ferro, quindi facilmente riciclabile, e risale al 1976. La demolizione e il suo intero rifacimento, quindi, è la soluzione più economica e funzionale alla nascita della nuova struttura. Per la quale il Comune di Brescia ha messo a bilancio 1,3 milioni di euro. La nuova palestra, le cui dimensioni saranno di poco superiori a quelle attuali, conterrà un campo da pallacanestro (15×28 metri) e uno da pallavolo (9×18) con la possibilità di raddoppiare i campi da pallavolo se posizionati in modo trasversale. Sarà dotata di tribune telescopiche per un massimo di 210 posti e di spogliatoi e servizi il cui raddoppio è già previsto e predisposto nell’attuale progetto. “La nuova struttura sarà in laterizio e lamellare, materiali resistenti ma non eccessivamente costosi che garantiranno comunque una buona resa” spiega l’assessore ai Lavori pubblici Valter Muchetti. “La progettazione è stata completamente interna – tiene a sottolineare – ed ha avuto l’ok sia della Commissione paesaggistica che della Sovrintendenza”. Una palestra di quartiere, dunque, che dovrebbe restituire un po’ di ossigeno al saturo San Filippo dove ora si stanno concentrando moltissime attività sportive che richiedono una struttura almeno di livello base.
“Abbiamo sempre saputo che il quadro delle strutture sportive a Brescia sia inadeguato. Per questo ci siamo posti 3 grandi obiettivi che stiamo realizzando: darà alla città una struttura di alto livello agonistico nell’ex Eib, rimettere in piedi una pista di atletica leggera che con il fermo del Campo Calvesi manca totalmente, e creare una struttura, appunto quella del polivalente di via Collebeato, che fosse intermedia fra le grandi palestre e quelle di quartiere per cercare di rispondere all’enorme domanda di strutture sportive” commenta il sindaco Emilio Del Bono. Il polivalente, come tutte le altre strutture comunali, sarà dato in gestione alla San Filippo Spa.

Comments

comments