Tutte le soluzioni di viaggio per raggiungere la passerella di Christo

(red.) Lunedì 13 giugno al municipio di Sulzano, nel bresciano, è stato presentato il piano definitivo dei trasporti per muoversi e arrivare nel paese sebino, meta iniziale della passerella di Christo aperta dal 18 giugno (salvo ritardi dovuti al maltempo) fino al 3 luglio. Ci saranno 12 mila posti auto a Rovato, Iseo, Pilzone, Pisogne, Capriolo, Corte Franca, Marone, Costa Volpino, Sarnico e Predore. A questi si aggiungono 150 parcheggi disponibili ogni giorno e riservati agli autobus, ma prenotando gli stalli alla Comunità montana del Sebino. Poi 500 posti per le moto a Tassano, rastrelliere di bici a Pilzone e Sale Marasino e 73 treni ogni giorno, dalle 5,30 all’1, in partenza da Brescia e con fermata a Sulzano.
In più, 23 navette all’ora dai parcheggi. A questo si aggiunge il fatto che fino al centro di Sulzano (dal passaggio a livello di Pilzone fino al confine con Sale Marasino) si potrà arrivare solo in treno, navetta, battello o a piedi. Niente auto, quindi, almeno che non si tratti dei taxi. Ci sono, quindi, diverse possibilità per raggiungere la tappa iniziale del ponte a Sulzano. I ciclisti possono lasciare la bicicletta all’Nk di Pilzone e all’Esso di Sale Marasino per poi proseguire in navetta oppure a piedi lungo via Valeriana. I motociclisti possono sostare al parcheggio Tassano e muoversi sulla navetta gratuita. I posti auto non si possono prenotare, ma si può trovare la disponibilità in tempo reale sul sito http://thefloatingpiersparking.com.
Dai parcheggi si muoveranno le navette dalle 8 alle 24 e una ogni ora, la notte, tra Pisogne e Iseo. L’unico modo per prenotare i posti auto è farlo in abbinamento con il battello sul sito internet floatingpiers.navigazionelagoiseo.it. Altre navette partiranno dall’Outlet di Rodengo Saiano, dal centro commerciale Le Torbiere e dalla sponda bergamasca. In treno, i biglietti con tutte le agevolazioni si possono trovare sul sito www.trenord.it. Altre soluzioni per chi intende visitare anche la mostra al museo Santa Giulia di Brescia è quella di prenotare la navetta all’infopoint in via Trieste, in viale Stazione e via San Donino prima della partenza da largo Torrelunga.
Intanto, mercoledì 15 giugno alla Comunità montana del Sebino a Sale Marasino si insedierà il centro di coordinamento che gestirà le emergenze. Sotto i portici del municipio di Sulzano, invece, lunedì 13 è stato inaugurato l’infopoint che sarà aperto dal 18 giugno al 3 luglio dalle 9 alle 21, tutti i giorni. Stessi orari anche per l’ufficio turistico permanente di Iseo. Ma in tutto questo, Legambiente ha criticato il fatto di far pagare una gabella da 0,50 euro, oltre al costo delle navette. Una polemica che sul Sebino ridimensionano per il fatto che “mentre noi cerchiamo di promuovere l’immagine del paese, qualcuno cerca di danneggiarla per farsi pubblicità”.

Comments

comments