(red.) Quello di giovedì 14 giugno sarà l’ottavo giorno di sciopero per i 314 addetti degli stabilimenti bresciani della Medtronic di Roncadelle e Torbole Casaglia dopo l’annuncio, arrivato come un fulmine a ciel sereno, di chiudere le due sedi nel 2020 e spostare l’intera produzione biomedicale all’estero. Nel pomeriggio di martedì 12 giugno in prefettura a Brescia si è svolto un incontro del tavolo con i sindacati, ma non è emerso nulla di nuovo e la situazione non si è risolta.

In compenso, gli stessi rappresentanti hanno ottenuto un incontro per il 26 giugno al Ministero dello Sviluppo Economico e, prima ancora, lunedì 18 giugno alle 14 nella sede dell’Associazione Industriale Bresciana in via Cefalonia. Nel frattempo si stanno organizzando delle iniziative per autofinanziare il presidio in corso.

Comments

comments