di Sandra Perini
L’autunno è simbolo di cambiamento e trasformazione. Secondo la medicina cinese è la stagione legata al polmone e al colon, organi che si occupano degli scambi e delle relazioni tra l’interno e l’esterno. Entrambi sono organi emuntori che si occupano dell’eliminazione degli scarti e delle tossine. Sempre secondo la medicina cinese questi organi sono associati all’emozione della Tristezza, intesa come introspezione, volgimento verso il sé e riflessione interiore sulla precarietà delle cose, segna il passaggio dall’esplosione dei colori estivi al freddo e ai colori chiari dell’inverno. Le foglie cadono, i ritmi rallentano.

In armonia con questi processi, la naturopatia consiglia di prendersi il tempo per assecondare i cambiamenti e prendersi del tempo per ascoltarsi e riflettere sulla propria vita. Anche a noi è richiesto di rallentare i ritmi per favorire la presa di coscienza e per occuparci di prevenzione: il cosiddetto “cambio di stagione” si fa sentire con stanchezza, sonnolenza, cali di memoria e abbassamento delle difese immunitarie.
L’obiettivo, seguendo il naturale movimento degli organi emuntori, è quello di disintossicarsi e rinforzare le difese.
Per quanto riguarda il colon, è importante ristabilire una corretta flora batterica attraverso l’uso di probiotici che permettono di espellere le scorie e di ripristinare l’equilibrio intestinale. E’ preferibile limitare alimenti ricchi di glutine, latticini e carni animali favorendo, invece, un’alimentazione con riso integrale, orzo, legumi, semi oleosi.

Ci vengono in soccorso anche i cibi di stagione: la zucca che tonifica stomaco e intestino adatta anche a chi soffre di diabete, la barbabietola ricca di sali minerali e vitamine, l’uva ricca di antiossidanti. Lo zenzero rinforza le difese immunitarie e sostiene le funzioni dei Polmoni E del Colon.
Per sostenere il cambio di stagione a livello emotivo abbiamo i fiori di Bach tra cui Walnut che favorisce l’accettazione del cambiamento.
Anche gli oli essenziali sono un ottimo rimedio per vivere meglio questo momento: la diffusione degli agrumi nella lampada per aromi può donare nuova energia e colore: Arancio per assaporare la gioia e dare il benvenuto all’ospite. Bergamotto per rinfrescare l’aria e risollevare l’umore, il Limone per donare chiarezza mentale e detossificare l’aria. Inoltre abbiamo l’abete balsamico che funge da ottimo preventivo per i malanni dell’inverno e rinforza le difese immunitarie. 

Sandra Perini, naturopata, aromaterapeuta e psicoterapeuta, lavora a Brescia. Visita il suo sito e segui le sue conferenze.
La Naturopatia è un insieme di discipline olistiche complementari che si occupano dello stato di salute della persona attraverso una valutazione energetica e funzionale. Essa attiva la forza di autoguarigione insita nella persona e la sua capacità di autoregolazione utilizzando metodiche e rimedi naturali. Opera nell’ambito della prevenzione attraverso la disintossicazione a livello fisico ed emotivo, mentale ed energetico. Non si sostituisce ad un parere medico, anzi, in molti casi, il Naturopata collabora con il medico promuovendo anche il percorso di consapevolezza della persona. 

ECCO ALTRI ARTICOLI 

Legionella, i rimedi naturali contro il batterio 

 Pressione alta, le 6 mosse per la prevenzione

Le sette mosse per combattere la canicola estiva

Gonfiore delle gambe? Menta e ippocastano

I cinque rimedi naturali contro le infiammazioni 

L’elisir di lunga vita? Bere due litri di acqua al giorno

Primavera: nove rimedi naturali contro le allergie

Stress e stanchezza? Un aiuto dal Magnesio

Vitamina D: tre motivi per tenerla sotto controllo

Omega 3: Acidi grassi necessari per l’organismo

Un Natale speciale con un mix di oli essenziali

Zenzero: le sei proprietà ‘magiche’ della radice 

Ipertensione? La lavanda ti può dare una mano

Melograno: frutto di stagione con bonus vitaminico

Smog e Pm10: tre ingredienti per difendersi

Aromaterapia contro i malanni dell’autunno

Comments

comments