(red.) La battaglia che sta portando avanti da tempo per denunciare l’impatto ambientale di alcune attività sul territorio di Chiari, nel bresciano, l’ha fatto finire nel mirino. Si tratta di un agricoltore che domenica mattina 2 dicembre è stato vittima di un atto intimidatorio. Ne dà notizia Bresciaoggi. La sua auto, parcheggiata davanti alla propria cascina sulla via Vecchia per Pontoglio, ha ricevuto un colpo di pistola alla parte posteriore. Per fortuna non ci sono stati feriti, ma nemmeno testimoni dell’accaduto.

Il diretto interessato dice di essersi accorto solo dopo che qualcuno gli ha fatto notare quel foro nella zona del baule e il proiettile. A quel punto il proprietario non ha potuto fare altro che avvisare i carabinieri che stanno indagando, partendo dall’analisi balistica del colpo. L’agricoltore aveva già ricevuto un attacco a maggio quando un motociclista con il volto coperto, ripreso da una telecamera dell’abitazione della vittima, aveva lanciato una molotov nel cortile.

Comments

comments