(red.) E’ stata una vera e propria retata quella condotta tra venerdì notte 30 novembre e sabato mattina 1 dicembre da un vasto schieramento di forze dell’ordine intorno al complesso “La Filanda” di Palazzolo, nel bresciano. Carabinieri, vigili del fuoco, Polizia Locale e cani antidroga, per un totale di una trentina di uomini, dopo varie indagini precedenti e segnalazioni dai cittadini, si sono mossi tra le aree dismesse e abbandonate, oltre che alle residenze, per contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Partendo dalle residenze della Filanda, il gruppo ha perquisito appartamenti e garage cercando di fermare anche gli autori del giro di droga.

Così sono stati sequestrati 78 grammi di cocaina, circa 1.000 euro in contanti ritenuti provento dello spaccio, un bilancino di precisione e attrezzi vari per confezionare le dosi da vendere sul mercato. Non sono mancati nemmeno i fermi, con un marocchino di 45 anni posto ai domiciliari e un connazionale 43enne denunciato a piede libero. Nel mirino è poi finito l’ex Mulino Betti dove ci sono centinaia di abitazioni vuote e in un panorama di verde incolto. Qui le forze dell’ordine hanno operato dall’alba fino a mezzogiorno di sabato analizzando ogni angolo. E’ probabile che chi fosse presente e avesse sentito i rumori alla Filanda sia poi riuscito a scappare. In ogni caso, sono stati trovati elementi riconducibili a sostanze stupefacenti e giacigli di senza tetto.

Comments

comments