(red.) A La Strada Winter di Brescia, dopo gli appuntamenti di circo e musica dei giorni scorsi, arriva la danza. Tutto è pronto per il secondo weekend, con diverse proposte che si svolgeranno domenica 9 dicembre presso lo Spazio Danzarte a partire dalle 15.30 e una promozione speciale.
Theo Rawyler/compagnia Excursus presenta “Europa vecchia madre”, una performance internazionale nata da un progetto di danza di comunità: un gruppo di donne di 84 anni, testimoni di un conflitto mondiale, restituisce i propri ricordi con gli occhi di un’infanzia vissuta ai tempi della guerra. Lo spettacolo è in programma alle ore 17.30, ma la proposta culturale del festival inizia ben due ore prima. Dalle 15.30 infatti, il coreografo sarà a disposizione del pubblico per un incontro su come è nato il progetto coreografico (dedicato a persone a cui quest’arte sembrava ormai preclusa). Alle 16.30, chi volesse può partecipare a un laboratorio di danza di comunità condotto dallo stesso Rawyler: Percorsi di danza fra arte e utilità sociale – Elementi per l’avvio ad un’esperienza corporea e creativa aperta a tutti. Alle 17.30, come da programma, l’inizio di “Europa Vecchia Madre”.

Alle 18.00 si terrà un secondo spettacolo, questa volta di danza contemporanea, proposto da Ariella Vidach/DiD Studio (Fabbrica del Vapore, Milano). “Jenga” di Loredana Tarnovschi prende il nome del gioco da tavolo con le tipiche torri in legno. Indaga il movimento, il gesto e l’equilibrio dei danzatori, che – nell’entrare e uscire dalle forme – realizzano in scena un gioco coreografico.

A seguire, alle 18.30, Edoardo Baroni accompagnerà alla chitarra una performance di tessuti aerei di Centopercento Teatro. La magia dell’acrobatica aerea creerà un originale connubio con le note di Edoardo Baroni.

A chiudere la serata, un brindisi con aperitivo natalizio per tutti i presenti. Il prezzo speciale del biglietto che comprende il laboratorio, tre performance e l’aperitivo è di soli 6 euro.

Comments

comments