(red.) Dall’8 al 16 febbraio 2019 si terrà la terza edizione di “CidneON”, il Festival Internazionale delle Luci nel Castello di Brescia che ha riscosso un incredibile successo, portando in Castello nelle due edizioni passate quasi 450 mila visitatori (150 mila nelle cinque serate dell’edizione 2017 e quasi 300 mila nelle otto serate dell’edizione 2018). Promosso dal Comitato Amici del Cidneo, nato con lo scopo di valorizzare il Castello di Brescia, organizzato da Up! Strategy to action, con la Direzione Artistica di Cieli Vibranti e Robbert Ten Caten, direttore di “Lumen in Art”. La terza edizione si terrà da venerdì 8 a sabato 16 febbraio dalle 18,30 alle 24 (ultimo accesso alle 22,30). L’ingresso è libero, ma è possibile, acquistando in prelazione online il catalogo a 8 euro, avere la possibilità di visitare il Castello attraverso un percorso facilitato e di conseguenza la possibilità di evitare le lunghe code dell’accesso gratuito: cioé la chiave smart.

Durante l’evento resterà comunque a disposizione del pubblico un Info Point ai piedi del Castello dove sarà possibile ottenere la chiave. Nei giorni della manifestazione, si potrà accedere al Castello solo con i bus navetta gratuiti messi a disposizione da Brescia Mobilità dalle 17,30 all’1 in partenza da Piazzale Arnaldo e via San Faustino, in taxi, oppure a piedi nel percorso da piazzetta Tito Speri, illuminato per l’occasione. “Icone italiane, tra miti e meraviglie”. Questo il tema della terza edizione, un omaggio al Belpaese con installazioni luminose, videoproiezioni, video-mapping e opere interattive che raccontano personaggi, luoghi, simboli di un’inesauribile storia di arte e bellezza. Il binomio tra il Castello e la light-art si rinnoverà con un itinerario originale e spettacolare che condurrà gli spettatori dalle caverne preistoriche della Valcamonica ai monumenti più celebri, li porterà a scoprire con occhi nuovi la moda e il design, li conquisterà con produzioni originali capaci di reinterpretare con inediti linguaggi visivi arte, letteratura, musica e cinema, riscrivendo il mito dell’Italia come superpotenza culturale.

Un omaggio speciale, attraverso l’installazione che aprirà il percorso dell’edizione 2019, sarà riservato a Leonardo Da Vinci, nel cinquecentesimo anniversario della morte, esplorando creativamente le meraviglie tecniche e artistiche scaturite dal suo multiforme ingegno. Il percorso sarà composto da quindici installazioni con artisti provenienti da
Francia, Olanda, Germania, Polonia, Ucraina, Corea del Sud e Italia. Rispetto alle precedenti, dodici sono le produzioni originali appositamente commissionate e realizzate per il festival. In questo modo, non solo il percorso della rassegna saprà valorizzare gli spazi del Castello con installazioni site specific, ma CidneON si qualificherà sempre più
come laboratorio di sperimentazione e spazio creativo autonomo.

La prima importante novità del 2019 è l’inversione del percorso del festival rispetto alle precedenti edizioni: una volta entrati dall’ingresso principale, i visitatori proseguiranno a destra, iniziando l’esplorazione del festival a partire dal Bastione di San Marco. L’itinerario, lungo circa 2 km e percorribile in un’ora e un quarto, si concluderà come lo scorso anno con la discesa dalla scala-torre costruita sul piazzale dello Sferisterio. Il programma completo delle installazioni sarà presentato nel 2019, ma ieri, giovedì 13 dicembre al momento dell’illustrazione, sono arrivate le prime anticipazioni.

INSTALLAZIONE 01 – PORTALE DI INGRESSO
LEONARDO – DMC (OLANDA)
Le mura del Castello si accenderanno con una speciale videoproiezione, che combina mapping e animazione, dedicata ai codici, alle invenzioni e alle più belle opere pittoriche di Leonardo da Vinci, per celebrare il cinquecentesimo anniversario della morte dell’artista. L’installazione verrà realizzata appositamente per CidneOn dal collettivo artistico olandese DMC.

INSTALLAZIONE 06 – FOSSA VISCONTEA
ITALIA A MILLE MIGLIA – HANNES NEUMANN E DMC
L’installazione dedicata alla Mille Miglia si colloca al centro del percorso. Come icona bresciana più nota nel mondo, alla Mille Miglia verrà riservato lo spazio più significativo del Castello, la grande Fossa Viscontea. Il progetto prevede di trasformare la Fossa in un imponente circuito interattivo, omaggio alla gloriosa storia. In particolare, la pavimentazione diventerà una strada percorsa da auto storiche che interagiranno con il pubblico del festival, spostandosi in reazione ai movimenti degli spettatori, creando così un avvolgente effetto immersivo.

INSTALLAZIONE 07 – TUNNEL
VIAGGIATORI DEL TEMPO – DANIEL KURNICZAK
Omaggio ad una delle meraviglie custodite dalla provincia di Brescia, da quarant’anni patrimonio UNESCO dell’umanità (primo sito riconosciuto in Italia): le incisioni rupestri della Valle Camonica. Grazie a un sistema di videoproiezioni il tunnel si trasformerà in un’antica grotta, illuminata dai caratteristici disegni preistorici, con una colonna sonora
originale e coinvolgente.

INSTALLAZIONE 09 – TORRE DEI FRANCESI
FULGIDA – MASSIMO UBERTI
Fulgida, un campo luminoso disegnato e costruito intrecciando porte e varchi, dove passato e presente si sovrappongono in modelli architettonici costanti e ripetuti. Da un lato l’arco a tutto sesto romano, elemento costruttivo semplice e veloce che diventa nei secoli il “modello”. Dall’altro, aperture rettangolari contemporanee dove giorno per giorno viviamo questo nostro tempo. Passato e presente si ricompongono qui “in luce” uno sull’altro, uno dentro l’altro, come una stratificazione di stili, eredità estetica di cui l’Italia è intrisa,
un codice genetico che sopravvive dentro ai nostri occhi. Fulgida è una dimora “accesa”, semplice e potente come l’idea stessa di costruire una casa, inevitabilmente destinata al transito verso un futuro a noi sconosciuto.

INSTALLAZIONE 13 – PIAZZALE DELLA LOCOMOTIVA
BRILLIANT WALTZ – C999
Un magico valzer luminoso, realizzato con il movimento in sequenza di 88 fari a testa mobile, rende omaggio al genio di Giuseppe Verdi e all’opera italiana, icona italiana di gusto e bellezza che conquista le platee di tutto il mondo.

INSTALLAZIONE 14 – SENTIERO VERSO L’USCITA
BANDIERA TRICOLORE
Scuole bresciane
Il sentiero che conduce verso l’uscita sarà riservato a bambini e ragazzi delle
scuole bresciane, che decoreranno 1.000 lanterne interpretando liberamente il
tema. Le lanterne saranno illuminate per comporre la bandiera italiana.

Il progetto si avvale di due reti di collaborazione complementari. La prima lega fra loro le istituzioni locali, enti territoriali e realtà attive in città e provincia nella tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e paesaggistico, con l’obiettivo di creare forme di sinergia stabili per la promozione della cultura e del territorio, anche in chiave turistica. Tra i partner del festival occorre ricordare l’Università degli Studi di Brescia, l’Università Cattolica del Sacro Cuore, la LABA (Libera Accademia di Belle Arti), l’Accademia Santa Giulia e la Scuola di Moda Machina Lonati. La seconda rete è invece costituita dalle collaborazioni attivate con i festival delle luci europei. In particolare, CidneON è il primo festival italiano ammesso a far parte di ILO (International Light Festival Organisation) rete di collaborazione tra i maggiori festival delle luci mondiali tra cui Lione, Eindhoven, Montreal, Praga, Singapore, Rio de Janeiro.

Quest’anno sarà possibile contattare l’organizzazione e abbinare un aperitivo “SMART” nella zona Hospitality all’ingresso SMART a CidneON al al museo di Santa Giulia. Poi c’è il MAGIC LIGHT NITE, un pacchetto di servizi che, partendo dal complesso museale, accompagnerà
i possessori in una vista completa. Il programma offerto prevede la consegna del Pass
personalizzato durante il welcome drink all’Hospitality del Museo Santa Giulia. A seguire il transfer su navette riservate per il Castello di Brescia. Accesso facilitato attraverso la fast lane con Chiave Smart Iseo Serrature e visita guidata alle installazioni di CidneOn. Conclusa la visita, si ritorna all’Hospitality al Museo Santa Giulia per una cena in un’area riservata. Sarà anche possibile godere delle opere esposte e assistiti da guide esperte. La serata sarà inoltre impreziosita da intrattenimento con musica e special guest e si
concluderà con la consegna del gadget della Magic Light Nite per rendere il ricordo della serata. La MAGIC LIGHT NITE può essere anche un’idea regalo da mettere sotto l‘Albero di Natale nella certezza di donare un’esperienza unica. Tutte le informazioni sono disponibili
su www.cidneon.com. Collaborazione anche con l’Agenzia Formativa Don Angelo Tedoldi di Lumezzane. Un gruppo di ragazzi selezionato dall’agenzia svolgerà attività didattico-laboratoriale durante le ore di lezione nella realizzazione dell’evento.

Comments

comments