(red.) Stamane, mercoledì 9 gennaio, all’interno della sezione femminile del Carcere di Verziano, a Brescia, è scoppiata una rissa tra due detenute. A darne la notizia è il Coordinatore regionale della Fp CGIL Polizia Penitenziaria Calogero Lo Presti. La causa scatenante sarebbe derivata da futili motivi. L’intervento immediato di due poliziotte penitenziarie ha evitato che accadesse il peggio per le ristrette. Purtroppo, nei momenti di concitazione una delle due operatrici, nel contenere le esagitate, si è fatta male ad una mano tanto da dover essere accompagnata e quindi ricorrere alle cure del Pronto Soccorso dell’Ospedale.

“Ancora una volta – sostiene Lo Presti – la Polizia Penitenziaria è la parte soccombente all’interno delle carceri dove gli atti violenti, anche tra detenuti, creano, sovente, nocumento all’incolumità fisica delle lavoratrici e lavoratori del comparto sicurezza. Chiediamo all’Amministrazione Penitenziaria di farsi carico rispetto all’accaduto, adottando immediati e urgenti provvedimenti nei confronti di quelle detenute responsabili dei disordini e che hanno mostrato insofferenza al rispetto delle regole penitenziarie e alle norme comportamentali all’interno della struttura penitenziaria, anche attraverso l’allontanamento in altri Istituti della Regione . Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza alla poliziotta coinvolta augurando una pronta guarigione”.

Comments

comments