(red.) Questa mattina all’alba, giovedì 10 gennaio, Ha raggiunto anche la nostra provincia di Brescia un provvedimento di sequestro eseguito dalla Direzione Investigativa Antimafia di Bologna ed emesso dal giudice verso un imprenditore di Ravenna per un importo da 50 milioni di euro. Il blitz, oltre a Brescia, è andato in azione anche nelle province di Ravenna e Forlì.

E’ il risultato delle indagini condotte dalla stessa Dia e coordinate dalla procura ravennate per l’Operazione “Malavigna” che nel dicembre del 2017 aveva portato all’arresto di sette esponenti di un gruppo criminale specializzato nel riciclaggio di ingenti capitali illeciti e nelle frodi fiscali perpetrate usando fatture false per operazioni inesistenti, con il coinvolgimento di pregiudicati vicini alla criminalità organizzata foggiana.

Comments

comments