(red.) Arriva dall’alto Garda bresciano un nuovo episodio di protesta da parte degli studenti costretti a fare lezione al freddo. Si tratta dell’istituto tecnico “Cesare Battisti” di Salò, accessibile da via IV Novembre e via Bezzecca, dove oggi, giovedì 10 gennaio, gli oltre 800 ragazzi iscritti non faranno lezione, ma sciopero. In effetti, la situazione di periodici guasti o scarso funzionamento dell’impianto di riscaldamento è stata segnalata più volte alla Provincia di Brescia che ne è proprietaria e anche gestore. E considerando che da palazzo Broletto non sarebbe mai giunta alcuna risposta e che il disagio permane, gli studenti hanno deciso di lanciare un segnale astenendosi dall’entrare in classe.

Restano quindi con sciarpe e giubbotti come fatto spesso finora, ma stavolta fuori a protestare e non all’interno tra i banchi, libri e quaderni. E nell’alto Garda non si tratta dell’unico caso, visto che lo scorso novembre era successo anche al “Caterina de’ Medici” di Gardone Riviera. Per l’impianto fuori uso gli studenti in quel caso avevano trascorso una mattinata a disertare le lezioni. Ma durante il trascorso periodo natalizio sono stati tutti trasferiti nella nuova sede accanto.

Comments

comments