(red.) Proseguono gli eventi in preparazione alla festività dei Santi Patroni di Brescia. Mercoledì 13 febbraio alle 14.30, nel Salone “M. Piazza” della Fondazione Civiltà Bresciana in vicolo San Giuseppe 5, si terrà il convegno “La diffusione del culto dei Santi Faustino e Giovita in Italia”. Nel corso dell’incontro si parlerà della tradizione del culto dei due martiri bresciani che attraversa i secoli e che si è diffuso con rapidità non solo a nord degli Appennini ma anche nel centro e nel meridione d’Italia. L’appuntamento, coordinato dal segretario della Confraternita dei Santi Faustino e Giovita prof. Angelo Baronio, metterà in evidenza le testimonianze che hanno segnato percorsi, modi e tappe di tale diffusione. L’origine del culto dei santi patroni cittadini e l’approfondimento sulla sua diffusione nell’Italia settentrionale saranno curati rispettivamente da Marco Rizzi e da Simona Gavinelli dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano mentre per quanto riguarda la sua presenza nella Tuscia e nel Mezzogiorno gli interventi saranno affidati al ricercatore Gianni Bergamaschi e a Mario Iadanza dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Il tema “Iconografia e culto a Brescia” sarà trattato invece da Fiorella Frisoni dell’Università degli Studi di Milano e uno specifico approfondimento iconografico relativo al territorio bresciano sarà curato da Angelo Loda della Sopraintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Brescia e Bergamo. “Iconografia e culto dei santi Faustino e Giovita in area padana” sarà infine l’oggetto dell’intervento di Elisabetta Realini dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Saranno presenti il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, il presidente della Provincia di Brescia Samuele Alghisi, l’assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli, il presidente della Fondazione Civiltà Bresciana Mario Gorlani e il presidente della Confraternita dei Santi Faustino e Giovita Maurizio Funazzi.

Comments

comments