(red.) Nei giorni precedenti a giovedì 14 febbraio gli agenti della Polizia di Stato del commissariato bresciano di Desenzano del Garda sono stati impegnati in controlli per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti destinate soprattutto ai giovani e ai clienti dei locali della zona. Così un albanese di 25 anni, residente in paese e noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per spaccio di marijuana in un parco di Rivoltella e a favore dei giovani del posto. La perquisizione della sua abitazione ha portato a far scoprire circa 1,5 grammi in pacchetti nascosti in alcuni vani dell’appartamento e altro materiale. Il giovane, disoccupato e con precedenti per reati contro la persona, ha incassato le manette ed è stato condannato al tribunale di Brescia dove il giudice gli ha convalidato l’arresto.

Sempre nei giorni scorsi è stato denunciato un italiano residente a Napoli, pluripregiudicato per reati vari, perché nella sua auto e durante un controllo sono stati trovati diversi coltelli proibiti. E’ stato quindi allontanato su provvedimento del questore di Brescia e con divieto di tornare nei prossimi tre anni. Nei guai anche un 45enne di Calcinato che non aveva rispettato il divieto di farsi vedere a Desenzano per tre anni come era stato disposto dalla questura. Era a bordo della propria auto in via Grezze e aveva incassato il provvedimento lo scorso maggio del 2018 dopo numerose truffe e insolvenze fraudolente ai danni di negozi e strutture ricettive e per le quali era stato denunciato alla procura.

Comments

comments