Foto da Bresciaoggi

(red.) Montichiari, nella bassa bresciana, finisce ancora tra le cronache per diversi veicoli rubati e cannibalizzati dai malviventi e meccanici compiacenti per rivendere i ricambi di valore sul mercato clandestino. Come scrive Bresciaoggi che dà notizia degli ultimi ritrovamenti, si tratterebbe di un unico sodalizio che opera in questo traffico. Proprio a Montichiari, tra Vighizzolo e Rò, nei giorni precedenti a giovedì 14 febbraio, all’interno di una cascina abbandonata e protetta solo da una sbarra, la Polizia Locale ha trovato altre due auto che erano state smontate.

Si tratta di una Golf e una Touran di cui erano rimasti solo i resti. In un altro spazio dell’edificio rurale c’erano diversi sedili di auto e all’esterno altri materiali che non sarebbero stati venduti visto il loro scarso valore. I controlli hanno riguardato anche una stalla nei pressi della cascina e dove c’erano decine di pneumatici. Grazie al numero di telaio e dopo aver fatto rimuovere le carcasse dei due veicoli, gli agenti hanno allertato i proprietari e sentendosi dire che i mezzi erano stati rubati nelle settimane precedenti a Borgo San Giacomo e Nuvolera.

Comments

comments