(red.) Il dibattito in corso a Nave, ma anche in altri paesi vicini e confinanti, sull’opportunità o meno di vedere installata la centrale a turbogas che la società Duferco intende realizzare all’ex Stefana di via Bologna sta assumendo toni preoccupanti per quanto avvenuto nelle ore precedenti a giovedì 14 febbraio. “Mercoledi 13 il sindaco Tiziano Bertoli ha ricevuto una lettera anonima, recapitata presso il suo domicilio privato, contenente minacce di morte, insulti ed ingiurie” si legge in una nota del Comune di Nave.

“Tale lettera, per il suo contenuto, è riconducibile agli eventi legati alle tematiche ambientali e di salute pubblica al centro del dibattito di queste settimane. Nella stessa giornata, si è provveduto a sporgere denuncia contro anonimi alla stazione dei carabinieri di Nave. La giunta comunale esprime la propria piena e sentita solidarietà al sindaco e ai suoi famigliari e auspica che il dibattito sul tema della centrale Turbogas continui con i toni appassionati, civili e costruttivi di cui l’incontro pubblico di lunedi 11 è stato un’esemplare manifestazione”.

Comments

comments