(red.) E’ incredibile e paradossale quanto accade nella frazione di Fantasina a Cellatica, nel bresciano, dove il terreno di proprietà di un titolare è stato trasformato in una piccola discarica. Ma il possessore non c’entra nulla, perché la responsabilità e dei cittadini che decidono di raggiungere questa zona per disfarsi illecitamente di materiali edili e domestici, ma anche di elettrodomestici e arredamento. Ne scrive il Giornale di Brescia a proposito della presenza di contenitori vuoti di vernice, resti di computer e molto altro.

Una situazione che sul posto, fuori dal centro abitato e non molto frequentata, sta andando avanti da mesi. A peggiorare le cose c’è il fatto che il titolare ha voluto piazzare un cartello di divieto di scarico della spazzatura. Il risultato? La piccola discarica si mostra in bella evidenza proprio intorno all’avviso. E arriva anche la beffa, perché come prevede la legge dovrà essere il proprietario, a sue spese, a ripulire la zona dai rifiuti. E dal Comune non sanno più come fare per debellare il fenomeno tra foto-trappole già piazzate e avvisi di sanzioni sui cassonetti.

Comments

comments