Foto dal profilo Facebook del Comune di Brescia

(red.) Un record. Il clima mite e il cielo sereno hanno portato ieri, venerdì 15 febbraio, nel corso dell’intera giornata, fino a 450 mila persone alla tradizionale fiera di San Faustino a Brescia, in città, per i patroni. Un flusso continuo di gente che si è snodato in via San Faustino e fino in piazza Loggia e nelle vie limitrofe per cercare affari e soprattutto godersi il momento di festa. E’ andato tutto bene anche dal punto di vista della sicurezza grazie alle dodici vie di fuga e una serie di presidi tra Polizia Locale in borghese e divisa, quella di Stato, le forze dell’ordine per controlli vari e presidi dei soccorsi che si sono presi cura in particolare di qualche anziano colpito da malore o da cadute.

Alla fine il bilancio è stato di sei denunce per furto, di cui quattro con destrezza e due con il taglio dello zaino. La Locale ha anche portato al comando due persone beccate a rubare del formaggio da una bancarella. Erano un uomo e una donna tossicodipendenti e sono stati arrestati. Un altro, extracomunitario, è stato bloccato perché senza documenti. Dal punto di vista degli altri controlli, la Guardia di Finanza ha scoperto un commerciante italiano con 320 capi di abbigliamento dei vari marchi più famosi, ma contraffatti, quindi tutti sequestrati.

Sono state emesse anche venticinque sanzioni ai danni di venditori ambulanti che non rilasciavano scontrini ai clienti. Ma a livello generale la fiera San Faustino è stata un successo, anche dal punto di vista della mobilità. Circa 210 mila persone, la metà dei presenti, ha preferito lasciare l’auto in garage e raggiungere la città in autobus e metropolitana. E la grande soddisfazione si è riversata, in serata, anche sul festival delle luci Cidneon in Castello. Già superato il record di presenze di 270 mila della scorsa edizione e stasera, sabato 16, ci sarà l’ultima serata con la chiusura a mezzanotte.

Comments

comments