(red.) Sperava di impaurire uno dei titolari, invece è dovuto scappare a mani vuote e dolorante dalla sala slot che aveva cercato di rapinare. E’ successo nel primo pomeriggio di giovedì 14 febbraio, quindi in pieno giorno, quando un individuo descritto con un berretto in testa, una sciarpa al volto e atletico, ha raggiunto la sala giochi di via Iseo a Erbusco, nel bresciano. Avrebbe atteso che i giocatori uscissero dalla sala, poi si è introdotto minaccioso e armato di una mazza da baseball verso il bancone. Ma di fronte all’intimazione del malvivente di consegnare i contanti, il titolare cinese, già vittima in passato di episodi del genere, si è rifiutato e ha anzi mollato un calcio al rapinatore disarmandolo.

A quel punto tra i due c’è stata una lite e il rapinatore, dolorante, ha dovuto mollare la presa ed è fuggito a bordo di un’auto che aveva lasciato nelle vicinanze e con il motore acceso. Il fatto è stato segnalato ai carabinieri della stazione di Erbusco che indagano con quelli della compagnia di Chiari. Altri elementi utili potrebbero arrivare dalle immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza interne alla sala giochi ed esterne di via Iseo. La Franciacorta sta vivendo momenti difficili dal punto di vista della criminalità dopo un tentato furto armato di pistola di un’auto a Erbusco e la rapina alla gioielleria delle Torbiere di Cortefranca

Comments

comments