Il Mella diventa verde visto dalla ciclabile a Sarezzo

(red.) La Valtrompia, nel bresciano, non sembra letteralmente navigare in buone acque nei giorni intorno a venerdì 5 aprile. Infatti, dopo il caso del Gobbia a Lumezzane, anche il corso principale del Mella, che attraversa tutta la valle, è incorso in qualche sversamento industriale. Ne scrive Bresciaoggi riportando le lamentele, arrivate tramite i social network, da parte di qualche passante che mercoledì 3 si muoveva lungo la pista ciclabile, a Sarezzo, che costeggia proprio il fiume.

Lungo l’alveo del corso d’acqua è stata notata una chiazza verde e oleosa che proveniva da uno scarico e potrebbe essere il resto di un’operazione lavorativa, forse a base di emulsionanti. L’effetto è stato subito segnalato alle autorità competenti e ora c’è chi chiede di intervenire in modo deciso sul tema ambientale.

Comments

comments

1 COMMENTO

  1. “L’effetto è stato subito segnalato alle autorità competenti e ora c’è chi chiede di intervenire in modo deciso sul tema ambientale.”

    ORA? in questo momento sono le 12.46…. e’ l’unica “ORA” certa.

    “…c’e’ chi chiede ” quasi fosse una cosa facoltativa del tipo “intanto tu chiedi… poi si vedra’”

    Non capisco del perche’ queste cose non vengono considerate e punite come reato di TENTATO OMICIDIO a persone ed animali causa sversamenti tossici in zone abitate e pubbliche.

    Ho scritto “TENTATO” pero’ mi sa ANCHE a causa di ste robe, qualcuno, anzi…. SICURAMENTE PARECCHIE PERSONE hanno gia’ fatto le valige prima del tempo o sono prossime!