(red.) Nella giornata di ieri, giovedì 11 aprile, un uomo residente a Brescia e con precedenti giudiziari alle spalle ha incassato dal tribunale una condanna a 1 anno e un mese di reclusione da scontare in carcere. La sua colpa è quella di essere evaso da casa, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari, per gettare la spazzatura. Si tratta della stessa persona che nel 2015, senza casa, si era stabilito con un materasso sotto il portico di palazzo Loggia.

Poi gli era stata trovata una casa e per una serie di precedenti non avrebbe potuto lasciarla. Invece, lo scorso 20 marzo, a quando risalgono i fatti, si è dotato della tessera per aprire la calotta e ha raggiunto un cassonetto a un centinaio di metri di distanza. Ma nel momento di ritornare all’abitazione ha notato una pattuglia dei carabinieri che erano sul posto per verificare se stesse rispettando la misura. Beccato fuori di casa, l’uomo è stato condotto in carcere anche per la recidiva nel suo comportamento. Ora anche la condanna.

Comments

comments