Foto da Bresciaoggi

(red.) Nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 17 aprile, si è verificato un drammatico e surreale incidente stradale sulla provinciale 19 in territorio di Ospitaletto, nel bresciano. E’ accaduto pochi minuti prima delle 13,30 quando una Fiat Punto, con a bordo tre cittadini senegalesi – una donna e due uomini – residenti a Rodengo Saiano, ha deciso di accostare lungo la carreggiata in direzione di Concesio per prestare aiuto a un conoscente che si trovava sulla parte opposta della strada dopo aver forato una gomma. Ma a un certo punto, la zona è quella compresa tra gli svincoli di Passirano e Ospitaletto, un’autocisterna con rimorchio di una ditta di Forlì e condotta da un 40enne marocchino, ha tamponato proprio la Punto facendola finire contro il guardrail.

Il conducente 40enne e la moglie 47enne dell’autista che aveva la ruota bucata hanno riportato gravi ferite, ma non sarebbero in pericolo di vita. Ad avere la peggio, invece, è stato un 51enne che era sui sedili posteriori ed è stato letteralmente stritolato dall’impatto con il mezzo pesante. E’ stato estratto dai vigili del fuoco non senza difficoltà e poi soccorso. Sul posto, dopo l’allerta al 112, sono arrivate l’automedica e un’ambulanza di Ospitaletto insieme agli agenti della Polizia Locale del paese per gestire la viabilità.

I due che hanno riportato ferite non da pericolo sono stati trasportati alla Poliambulanza, mentre l’altro, che lotta tra la vita e la morte, è stato recuperato con l’elicottero e condotto in codice rosso in Rianimazione al Civile dove si trova in prognosi riservata. Il camionista, rimasto illeso, è stato sottoposto ai consueti test dell’alcol e della droga. A causa dell’incidente, la strada è andata in tilt per diverse ore.

Comments

comments