(red.) Lutto nel mondo imprenditoriale e associativo bresciano. Tra mercoledì 17 e ieri, giovedì 18 aprile, è morto all’ospedale di Chiari Giuseppe Vezzoli. 76enne artigiano e titolare della Implast di Palazzolo, era stato ricoverato d’urgenza in Cardiochirurgia proprio mercoledì, ma in poche ore è deceduto. Aveva avuto un’esperienza a livello amministrativo nel Consiglio comunale di Palazzolo prima di puntare alla Confartigianato, di cui era a capo della sezione locale. Nel 2016, con il presidente Eugenio Massetti, aveva anche inaugurato la sede.

Tra le sue iniziative, la Sagra della Sgraffigna con cui incassare risorse per restaurare la chiesetta. E il 7 maggio al Teatro Sociale avrebbe anche dovuto avviare i festeggiamenti per i settant’anni della Confartigianato a livello locale. “Mio caro, carissimo amico fraterno, compagno di strada come vicepresidente nel mio primo mandato insieme ad Alfredo Grassi. Confartigianato di Brescia – scrive il presidente Massetti – perde uno degli uomini migliori, sempre pronto al servizio in modo intelligente e generoso”.

La salma è stata ricomposta nella casa del commiato La Calle per la veglia delle 18 di stasera, venerdì 19 aprile, mentre domani, sabato 20, alle 9,30 sarà celebrato il funerale nella chiesa di San Giuseppe. Vezzoli lascia la moglie Tina e i figli Pierangelo e Fabio.

Comments

comments