(red.) La sensazione è che possa trattarsi dello stesso responsabile, perché i due episodi sono praticamente identici nella sostanza e a poche ore di distanza l’uno dall’altro. Nella notte tra giovedì 18 e ieri, venerdì 19 aprile, qualcuno ha pensato di dare fuoco ad alcuni giochi all’interno del parco Parenzo di Brescia, nell’omonima via, in città. Ne dà notizia Bresciaoggi e in particolare, sono finiti in cenere il piccolo castello e anche alcuni scivoli. Esattamente come era successo poche ore prima al parco Baden Powell di Montichiari, nella bassa.

Anche nel caso di Brescia sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per domare le fiamme, mentre ieri, venerdì, sono state rimosse le attrezzature ludiche finite bruciate. Di certo un episodio di vandalismo, ma ancora tutto da ricostruire anche alla luce di quanto avvenuto a Montichiari. Di solito l’area verde bresciana è affollata da una trentina di bambini ogni giorno, ma ieri regnava il silenzio e a due passi dalla scuola “Deledda”. Si stimano danni per alcune migliaia di euro.

Comments

comments