(red.) Il Consiglio della Camera di Commercio di Brescia, nella riunione di lunedì 13 maggio 2019, ha approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio dell’Ente per l’anno 2018, che ha registrato proventi complessivi per oltre 28 mil/€, con un avanzo di gestione di 4,3 mil./€. L’avanzo di gestione è stato peraltro in gran parte determinato (per oltre 3 mil./€) da entrate non preventivate provenienti da società partecipate.
“Di fatto – è il commento del Presidente Giuseppe Ambrosi – le entrate non preventivate dalle società partecipate, verranno reinvestite nell’operazione di ricapitalizzazione della S.p.A. Immobiliare Fiera in vista dei lavori di ammodernamento e di efficientamento energetico del Brixiaforum”. 
Nell’analisi dei dati di bilancio 2018 si evidenzia, sul fronte delle entrate, quella derivante dal diritto annuale, principale fonte di finanziamento, che ammonta a 12,2 mil./€, mentre i diritti di segreteria, che costituiscono la seconda voce di finanziamento camerale, nel 2018 sono stati pari a 6,8 mil./€, in lieve aumento rispetto all’anno precedente.

 

La Camera di Commercio di Brescia, si legge in una nota, ha garantito gli interventi sulle linee principali della sua politica, come l’internazionalizzazione, la formazione e la promozione del territorio, destinando complessivamente 9,4 mil./€ di euro a contributi alle imprese e a progetti di promozione economica del territorio bresciano. In particolare, i progetti si sono principalmente rivolti alla promozione del territorio per 2,8 mil./€, all’internazionalizzazione delle imprese per 1,6 mil./€, alla formazione professionale per 1,6 mil./€ e all’innovazione per 1,7 mil./€.

Dal punto di vista gestionale, nel 2018 è proseguita l’attuazione delle misure programmatiche di contenimento dei costi, sia in tema di personale che di organizzazione. Le spese nette di funzionamento dell’Ente ammontano, in dettaglio, ad euro 1,6 mil./€ , mentre quelle per il personale ammontano a euro 5,8 mil./€ (in linea con quelle del 2017 e in progressivo calo nel corso dell’ultimo quadriennio). La Camera di Commercio di Brescia ha infine versato nel 2018, per imposte e tasse, oltre 1,1 mil./€, ha versato allo Stato – secondo le vigenti disposizioni normative – ulteriori 0,4 mil./€ derivanti dai risparmi conseguiti in seguito al taglio delle spese, mentre al sistema camerale nazionale e regionale sono stati invece erogati 1,1 mil./€.

Comments

comments