(red.) Nei giorni precedenti a lunedì 13 maggio i carabinieri bresciani della compagnia di Breno hanno attivato una serie di controlli delle aree più sensibili di Darfo Boario Terme e sulla circolazione stradale per fermare i casi di guida sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti. Così hanno arrestato un 24enne pregiudicato residente in paese e che già qualche mese prima era stato trovato in possesso di droga e quindi denunciato. Fermato per un controllo di routine, il giovane è stato tradito dal nervosismo che ha portato i carabinieri a perquisirlo. In una tasca dei pantaloni aveva cinque grammi di marijuana e la perquisizione si è estesa anche alla sua casa.

Tra la camera da letto e il garage sono stati recuperati e sequestrati due etti di marijuana, quattro bilancini elettronici e il kit dello spacciatore tra sacchetti e bustine usati per confezionare le dosi. Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, l’arrestato è stato portato al giudice del tribunale di Brescia e ha patteggiato una condanna a 1 anno e 9 mesi di reclusione, oltre a quasi 5 mila euro di multa. In un altro intervento, un 34enne e un 23enne residenti a Esine e a Darfo Boario sono stati fermati per un controllo stradale da parte dei militari del Nucleo Operativo e Radiomobile. Entrambi sono risultati positivi alla droga e quindi denunciati a piede libero. I carabinieri hanno ritirato le loro patenti e sequestrati i due veicoli.

Comments

comments