(red.) Nei giorni precedenti a martedì 14 maggio il comandante della stazione dei carabinieri di Brescia Lamarmora Giampiero Tiberio è stato protagonista di un arresto effettuato ai danni di un uomo che era ricercato, ma doveva scontare quattro mesi di reclusione. E’ successo in un parco vicino a via della Volta, in città, dove il militare ha riconosciuto un 64enne italiano, pregiudicato e colpito da precedenti per danni contro il patrimonio.

Nei suoi confronti il giudice aveva emesso un provvedimento restrittivo e il comandante si ricordava di questo elemento. Nel momento in cui ha riconosciuto l’uomo e incrociato quello che doveva essere il suo destino, lo ha arrestato – lui non si è ribellato – e condotto nel carcere Nerio Fischione. Pare che per il comandante non sia la prima volta che mette dietro le sbarre chi era stato colpito da sentenze di legge.

Comments

comments