(red.) Il rischio sarebbe stato quello di uno scempio devastante per l’ambiente e con risvolti anche sull’agricoltura. Lunedì 13 maggio alcuni residenti di Cologne, nel bresciano, hanno chiesto l’intervento della Polizia Locale per la presenza di due cisterne cariche di solventi e materiali inquinanti abbandonate nell’alveo di una roggia. Ne dà notizia il Giornale di Brescia. All’interno dei due contenitori c’erano solventi e sostanze derivanti da attività di verniciatura e carrozzeria e l’allerta è stata decisiva per evitare guai incalcolabili.

Oltre alla municipale, sul posto si è mosso il Consorzio responsabile dei canali che scorrono sulla zona e verificando che si trattavano di materiali molto pericolosi per l’ambiente. A questo punto dovranno essere analizzati prima di procedere con la bonifica. Le barre di contenimento del canale resteranno chiuse, mentre gli agricoltori sono stati invitati a non irrigare prima che la situazione si risolva.

Comments

comments