(red.) Dopo l’episodio di martedì 14 maggio alla Torchiani di via Cacciamali a Brescia, con il formarsi di una nube gialla poi dissolta e che ha creato apprensione nelle vicinanze, l’allarme è rientrato. A confermarlo è l’Arpa Lombardia che nella prima serata di martedì era intervenuta sul posto per capire cosa fosse successo all’azienda chimica. Erano presenti anche l’Agenzia di Tutela della Salute e i vigili del fuoco, ma pare che l’emergenza fosse già stata risolta dagli addetti interni. Dal Comune l’assessore all’Ambiente Miriam Cominelli fa sapere come abbiano ricevuto il materiale sull’assenza di pericoli per la popolazione, ma comunque la situazione resta sotto controllo.

Dall’azienda dicono che si sarebbe trattato di un piccolo incidente a una cisternetta che non aveva mai creato problemi, ma che stavolta forse aveva ancora qualche elemento di acido non bonificato e una rottura ha provocato alcuni vapori, poi subito spenti con l’acqua. Dalla stessa impresa arriva anche una precisazione sul fatto che la Torchiani non svolge lavorazioni chimiche, ma riceve e distribuisce prodotti ad altre aziende.

Comments

comments