(red.) Il Brescia Calcio di Massimo Cellino si è aggiudicato la concessione dello stadio Rigamonti fino al 2028. La notizia è arrivata ieri, venerdì 24 maggio, dagli uffici comunali che al momento hanno dato il via libera provvisorio in attesa di dare quello definitivo nell’arco di una settimana. E quindi lunedì 3 giugno potrebbero partire i lavori di adeguamento all’impianto. L’offerta, l’unica arrivata alla gara, prevede nove anni di concessione con cantieri di migliorie per 4,9 milioni di euro e un affitto annuo di 157.500 euro.

E si parla di sei mesi per realizzare i lavori necessari partendo dal potenziamento della curva sud, poi della nord e anche della gradinata fino a 20 mila posti e con tanto di seggiolini obbligatori anche nella gradinata bassa e in curva nord. Saranno allestiti una ventina di skybox e, nella sud, uno spazio per circa 1.000 posti agli ospiti e altri 3.500 ai supporters di casa. Cellino dovrà anche valutare se riscattare la curva nord da Infront oppure se costruirne una nuova. Poi ci sarà bisogno di una sala Gos del gruppo operativo di sicurezza, un impianto di videosorveglianza, sala Var e barriere più alte in curva sud. E potrebbe esserci bisogno anche di una serie di altri interventi strada facendo.

Comments

comments