(red.) Una maxi rissa in piena regola avvenuta tra due gruppi di ragazzi nel centro storico di Desenzano del Garda, nel bresciano. E’ quanto avvenuto ieri pomeriggio, giovedì 13 giugno, dopo le 17 quando i giovani si sono fronteggiati nel parco della Maratona, scatenando poi un inseguimento fino sul lungolago, ma anche verso la stazione ferroviaria. Si parla di almeno una ventina di ragazzi, dai 14 ai 20 anni e la maggior parte nordafricani, che si sono aggrediti tra di loro. Tutto sarebbe partito nel momento in cui dalla stazione è arrivato un primo gruppo di giovani, provenienti dall’hinterland e arrivati in treno, che a torso nudo, indossando occhiali da sole e con musica alta dai cellulari hanno raggiunto il centro.

Qui sarebbe avvenuta una rapina violenta per poi dare spazio a un fuggi fuggi generale in ogni zona della città. Dalla Polizia, che mantiene il riserbo sull’accaduto, fanno sapere di aver portato in caserma nove persone, ma non si sa se abbiano ricevuto qualche provvedimento. Sembra che il gruppo proveniente dalla stazione sia entrato in centro scagliandosi con altri ragazzi del posto a partire dall’area del trenino, poi al parco e fino ai pressi della piadineria.

Due delle vittime sono state rapinate dei cellulari, un portafoglio e una catenina d’oro. Sono stati i negozianti ad allertare il 112 chiedendo l’intervento della Polizia. E in aiuto sono arrivati anche quelli della Polfer che hanno contribuito a fermare i ragazzi che stavano rientrando in treno verso Brescia. Una situazione del genere non si era mai vista a Desenzano, anche se in passato si erano verificati dei momenti di tensione. E in molti casi per situazioni di bullismo.

Comments

comments