(red.) In provincia di Brescia non stanno diventando così rari gli incontri con i cinghiali che scendono dalle valli alla ricerca di cibo. Uno di questi episodi è avvenuto lo scorso giovedì sera 13 giugno quando un artigiano edile è rimasto ferito mentre, con il proprio cane, stava cercando funghi sui monti intorno a Iseo. Infatti, è stato colpito da un esemplare femmina di ungulato che cercava di difendere i propri cuccioli. Sembra che l’uomo, insieme al fidato amico a quattro zampe, fosse nel bosco quando il cane ha iniziato ad abbaiare per la presenza di tre piccoli cinghiali. E a un certo punto la loro madre, con l’istinto di difesa, ha fatto sbalzare l’uomo e il cane per alcuni metri prima di andare via.

E il cittadino ha riportato ferite a un braccio e diverse escoriazioni, anche se non ha ritenuto necessario andare in ospedale. Un altro episodio alle prese con un cinghiale è avvenuto domenica mattina 16 giugno quando è stato notato un esemplare che vagava ferito sulla strada provinciale tra Clusane e Paratico. Sul posto, nei pressi di una stazione di servizio, è giunta una pattuglia della Polizia Locale che ha allontanato l’animale, probabilmente colpito da un mezzo in transito. Un veterinario ha poi accertato che le condizioni non erano buone ed  stato quindi disposto l’abbattimento. Infine, la carcassa è stata data alla Polizia provinciale per tutte le procedure del caso.

Comments

comments