(red.) Prenderà il via lunedì 24 giugno la pedonalizzazione di piazzale Arnaldo a Brescia, dando seguito agli obiettivi delle linee programmatiche di mandato di Palazzo Loggia, che mirano al proseguimento del percorso di pedonalizzazione del cuore del Centro storico, con particolare attenzione alle piazze storiche e agli assi a prevalente vocazione commerciale e turistico-culturale.
Questo intervento fa infatti seguito alle positive esperienze di pedonalizzazione delle piazze Loggia e Vittoria, di corso Zanardelli e di altri luoghi di pregio del centro storico, e di fatto consolida un regime di pedonalizzazione che già viene attuato nel fine settimana.
Nello specifico il progetto di pedonalizzazione di piazzale Arnaldo prevede misure viabilistiche e di riqualificazione urbana.

Dal punto di vista viabilistico:
la circolazione veicolare verrà interdetta per i mezzi di ogni ordine e titolo, esclusi i velocipedi a propulsione muscolare e a pedalata assistita;

 i veicoli a servizio delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e di Pronto Soccorso, con insegne e muniti di segnali acustici e luminosi, potranno avere accesso alla piazza esclusivamente nel caso in cui i dispositivi siano attivati per interventi di emergenza sulla piazza stessa;

verrà delimitata l’area pedonale con chiusura fisica fissa mediante fioriere in corrispondenza dell’accesso nord-est (porta di accesso da viale Venezia) e in corrispondenza dell’accesso sud-ovest (porta di accesso da corso Magenta), mentre in corrispondenza dell’accesso nord-ovest (porta di accesso da vicolo dell’Aria) e dell’accesso sud-est (porta di uscita verso viale Venezia), verrà realizzata una chiusura con fioriere posizionate in modo da disincentivare l’ingresso agli autoveicoli, garantendo al tempo stesso l’accesso ai mezzi di soccorso in emergenza;

 sarà garantito l’accesso ai residenti proprietari di passo carraio in corrispondenza del lato nord della piazza con ingresso da vicolo dell’Aria e uscita da via Tosio;

 si procederà all’estensione della Ztl a vicolo dell’Aria, con conseguente spostamento del varco elettronico per il controllo degli accessi dall’attuale posizione in via Tosio alla nuova localizzazione in corrispondenza dell’ingresso di vicolo dell’Aria;

 verrà istituito il doppio senso di circolazione nel tratto di via Trieste compreso tra vicolo dell’Aria e piazza Tebaldo Brusato (lato est);

 i titolari di permesso Ztl, per poter accedere a via Tosio, effettueranno il percorso che prevede il transito in via Alberto Mario, via Orientale, piazza Tebaldo Brusato (lato est) e vicolo dell’Aria;

 i veicoli provenienti da corso Magenta proseguiranno per vicolo dell’Ortaglia al termine del quale verrà autorizzata anche la svolta a sinistra, ora vietata, per poter garantire la percorrenza in direzione viale Venezia;

 si procederà all’inversione del senso di marcia di via Callegari nel tratto tra corso Magenta e via G. Calini, dalla situazione attuale sud-nord a nord-sud, al fine di diminuire il flusso veicolare su vicolo dell’Ortaglia che si trova pertanto sgravato della componente diretta verso via Spalto S. Marco;

 per garantire il regolare approvvigionamento dei pubblici esercizi insistenti sul piazzale verranno realizzati ulteriori e appositi stalli di carico/scarico in corrispondenza della chiusura sul varco d’accesso sud-ovest (corso Magenta);

 le linee 11, 12 e 18 del trasporto pubblico locale, provenienti da corso Magenta e che attualmente transitano sulla corsia sud di piazzale Arnaldo, verranno deviate su vicolo dell’Ortaglia.

Dal punto di vista della riqualificazione urbana:
i plateatici dei pubblici esercizi situati in corrispondenza del fronte nord della piazza potranno ampliare la loro occupazione di circa due metri, lasciando comunque liberi spazi pedonali su marciapiede e corsia veicolare per l’emergenza;

 gli esercizi commerciali situati sul fronte sud della piazza potranno richiedere l’occupazione di suolo pubblico per l’installazione di plateatici in corrispondenza dell’attuale area di sosta;

 verrà posizionato, negli spazi liberi dai plateatici, un sistema di rastrelliere alternate a fioriere per incentivare la mobilità ciclabile;

 la tipologia di fioriere utilizzate per la chiusura del fronte nord della piazza e la relativa collocazione è quella concordata con la Prefettura di Brescia nell’ambito di una maggior protezione dei siti sensibili.

Comments

comments