(red.) Questa mattina, mercoledì 26 giugno, da pochi minuti dopo le 9, la circolazione ferroviaria è stata sospesa in entrambi i sensi di marcia sulla linea Milano-Verona dopo che un uomo è stato investito da un treno alla stazione bresciana di Desenzano del Garda. Sul posto, verso piazza Einaudi, si sono precipitate l’automedica e due ambulanze, di cui una da Calvisano, ma per la vittima, di cui al momento non si conoscono generalità ed età, non c’è stato nulla da fare.

Sul luogo sono intervenute anche la Polizia ferroviaria e i carabinieri della compagnia gardesana per ricostruire la dinamica. Non è chiaro se si sia trattato di un incidente o di un gesto estremo da parte dell’uomo che potrebbe essersi lanciato sotto un treno in movimento. Una situazione drammatica che sta creando inevitabili disagi alla circolazione tra ritardi e soppressioni di convogli.

A partire dalle 9,30, infatti, i primi treni che hanno lasciato Verona in direzione di Milano si sono dovuti fermare a Desenzano, mentre nel senso opposto, provenendo da Milano, alcuni convogli si sono fermati a Brescia. La compagnia ferroviaria lombarda Trenord parla di ritardi fino a 60 minuti, mentre FS segnala il traffico sospeso per consentire gli accertamenti da parte dell’autorità giudiziaria.

Comments

comments