(red.) Questa mattina, mercoledì 26 giugno, da Plemo di Esine, in Valcamonica, nel bresciano, è partita una richiesta di soccorso da parte di due persone che hanno rinvenuto il corpo di un pescatore disteso nel fiume Oglio. E’ accaduto pochi minuti prima delle 8 al confine con Piamborno, lungo via Angelo Maj.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno recuperato il corpo, pare di un 76enne, ormai privo di vita, mentre i sanitari giunti con l’automedica e un’ambulanza da Pisogne non hanno potuto fare altro che accertare la morte. La salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria per tutti i provvedimenti del caso, mentre i carabinieri della compagnia di Breno stanno indagando per capire se il pescatore sia deceduto per un malore o dopo essere scivolato.

Comments

comments