(red.) Ventitré medaglie, di cui ben sette d’oro, dieci d’argento e sei di bronzo:  è il bottino conquistato dagli atleti della Canottieri Garda alla 30a edizione del Festival dei Giovani Gian Antonio Romanini, la più importante competizione di canottaggio giovanile in Italia, che si è svolta nel bacino remiero dell’Idroscalo di Milano, dal 5 al 7 luglio, con la partecipazione di 1920 atleti.
Un risultato al di sopra delle aspettative, il migliore di sempre, che ha permesso alla Canottieri di aggiudicarsi il dodicesimo posto di squadra nella classifica assoluta – su 128 società iscritte! – e il quarto posto nella classifica femminile.

 

Piena soddisfazione per il responsabile tecnico della squadra, Stefano Melzani, che commenta: “Questo risultato, tanto inatteso quanto sognato, ci ha ripagati delle difficoltà incontrate a inizio anno. La nostra squadra giovanile ha dimostrato in questi giorni un’enorme cattiveria agonistica, ma soprattutto le sue grandi potenzialità e gli ampi margini di miglioramento. Gran parte del merito di questo successo va all’allenatore Francesco Niboli, coadiuvato da Matteo Pasini”.

È un grande risultato di squadra, il nostro migliore di sempre a livello giovanile, giunto grazie all’impegno in allenamento e alla grinta in gara delle nostre atlete e dei nostri atleti, e al lavoro, alla programmazione e alla capacità di fare gruppo dei nostri tecnici. Sono molto soddisfatto proprio per lo spirito di squadra che si respirava tra i nostri ragazzi a Milano, dobbiamo continuare su questa strada con determinazione e umiltà, con l’obiettivo di diventare stabilmente uno dei circoli di riferimento nel canottaggio lombardo e italiano”, commenta Marco Maroni, Presidente della Canottieri Garda.

Ori

  • Giulia Macchia nel 7,20-singolo allieve C
  • Giampietro Franchi 7,20 allievi B2
  • Carlotta Zanca 7,20 allieve C
  • Camilla Zanolini 7,20 allieve B1
  • Gemma Fontana, Giulia Macchia, Giulia Maroni e Carlotta Zanca nel 4 di coppia allieve C

Argento

  • Camilla Zanni singolo cadette
  • Carlotta Zanca, Giulia Macchia, Giulia Maroni e Camilla Zanni 4 di coppia cadette
  • Camilla Zanolini, Giulia Levrangi, Carlotta Leali e Alessia Buratto nel 4 di coppia B2
  • Leonardo Gavarini nel singolo Allievi C
  • Marco Luteriani nel singolo Allievi C
  • Carlotta Leali nel 7,20 allieve B2
  • Nicola Pretto 7,20 allievi B2
  • Giampietro Franchi e Nicola Pretto nel doppio allievi B2
  • Giulia Maroni e Carlotta Zanca doppio allieve C
  • Gemma Fontana e Giada Copeta doppio allieve C

Bronzi

  • Leni Alessio nel singolo e 7,20 allievi C
  • Giacomo Alberti nel singolo Allievi C
  • Giacomo Alberti e Leonardo Gavarini nel doppio allievi C
  • Marco Luteriani e Alessio Leni nel doppio allievi C
  • Camilla Zanni nel 7,20 cadette

Società Canottieri Garda Salò
Dal 1891 la Società Canottieri Garda promuove lo sport e i suoi valori, avvicinando ogni anno centinaia di giovani atleti a diverse discipline: canottaggio, nuoto e vela ma anche tennis e triathlon. Le squadre della Canottieri partecipano alle principali gare agonistiche nazionali e internazionali, con un crescente numero di successi. Oggi il circolo velico conta oltre mille soci, gestisce il porto privato Mauro Melzani di Salò, che può ospitare fino a 120 imbarcazioni, un polo sportivo con piscine, un parco estivo, palestra e studi di fisioterapia nonché un Tennis Club.
L’impegno della società è stato premiato dal C.O.N.I. con l’assegnazione della Stella e del  Collare d’oro al merito sportivo, le massime onorificenza dello sport italiano.

Comments

comments