(red.) Si chiamava Singh Kuldeep, di 20 anni, la vittima del tragico incidente stradale avvenuto ieri mattina, lunedì 8 luglio, intorno alle 7,30 sulla provinciale Quinzanese in territorio di Verolanuova, nel bresciano. E’ stato un impatto devastante che ha coinvolto la Peugeot 206 del ragazzo, un tir e altri due veicoli – una Golf e una Opel – anche se in modo marginale. Dal punto di vista della dinamica, ricostruita dai carabinieri della compagnia di Verolanuova con quelli della stazione locale e del Radiomobile, sembra che il 20enne abbia improvvisamente frenato sulla strada che da casa (Verolavecchia) in direzione di Brescia, lo portava verso il posto di lavoro e ha poi invaso l’altra corsia nel momento in cui stava giungendo il mezzo pesante.

Il corpo del ragazzo è rimasto bloccato e straziato tra le lamiere del suo veicolo comprato da pochi mesi, poi estratto dai vigili del fuoco di Verolanuova. E lo scontro è stato talmente violento che anche il motore della Peugeot si è staccato volando all’esterno. E quando i primi soccorritori hanno raggiunto il 20enne, ormai per lui non c’era più nulla da fare. La salma è stata poi recuperata e non è nemmeno servito disporre alcuna autopsia, vista la circostanza dell’incidente. Quindi, è stata restituita ai familiari in vista del funerale non ancora definito. I vigili del fuoco, con una autogru, si sono anche occupati di rimettere sulla carreggiata il mezzo pesante che era uscito di strada, mentre il tratto della Quinzanese è rimasto chiuso per diverse ore.

Comments

comments