(red.) Questa mattina, lunedì 15 luglio, sono riprese le ricerche di un bagnante che sabato pomeriggio a Manerba del Garda, nel bresciano, aveva iniziato a nuotare davanti alla spiaggia della Romantica, ma poi non è più rientrato a riva. Si tratta di un turista tedesco di 42 anni che per il secondo anno consecutivo, insieme alla famiglia, aveva deciso di trascorrere le vacanze in un residence a Manerba. E sabato pomeriggio, intorno alle 17, con la moglie che lo guardava dalla riva, ha iniziato la sua attività che sarebbe durata diversi minuti, visto che era un nuotatore esperto.

Ma intorno alle 18,30, un’ora e mezza dopo, quando non lo ha più visto rientrare, la moglie ha chiesto aiuto ai soccorsi. Sul posto, come spesso succede in questi casi e purtroppo diventati frequenti nel bresciano, sono giunti i carabinieri di Manerba con i vigili del fuoco in acqua da Milano e Bologna e da terrà con i mezzi da Salò, l’elicottero da Varese, un’idroambulanza, due barche della Guardia Costiera e i sommozzatori del Garda sono stati impegnati da subito, anche con un’immersione intorno a mezzanotte.

Poi hanno ripreso ieri senza successo e stanno andando avanti in queste ore intorno a lunedì 15. Proprio sabato si pensava di aver intravisto l’uomo al largo, ma non era lui. A questo punto le speranze di trovarlo in vita diminuiscono, ma almeno si cerca di recuperare il corpo per consegnarlo alla famiglia.

Comments

comments