(red.) Pierluigi Reboldi, 61enne residente a Zanano di Sarezzo, in Valtrompia, nel bresciano, è la sesta vittima in due settimane in questa prima di metà di un luglio nero per quanto riguarda gli incidenti stradali. L’uomo era stato investito sabato 13 luglio, nel primo pomeriggio intorno alle 12,30, sulla provinciale 345 a Ponte Zanano, all’altezza di un supermercato. A travolgerlo era stata una Fiat 500 grigia condotta da una ragazza di 25 anni di Gardone Valtrompia e che stava procedendo verso nord.

Secondo la ricostruzione della dinamica effettuata dalla Polizia Stradale di Iseo con i carabinieri della compagnia di Gardone, l’uomo si era appena congedato dalla moglie che stava per andare a fare la spesa. Poi ha attraversato la strada per comprare le sigarette a un vicino tabacchino e nel momento di tornare sulla strada dalla moglie era stato colpito in pieno. Non è stato chiarito se abbia attraversato sulle strisce pedonali o poco più avanti.

In ogni caso lo scontro è stato molto violento, tanto da infrangere il parabrezza e piegare una parte del tettuccio, mentre la vittima è stata sbalzata compiendo un volo di alcuni metri. Sul posto erano arrivati i soccorsi a bordo di un’ambulanza che aveva condotto l’uomo all’ospedale di Gardone, ma non c’era ormai più nulla da fare. I funerali non sono ancora stati fissati in attesa che venga effettuata l’autopsia disposta dal magistrato di turno e in programma per domani, martedì 16 luglio. Oltre alla moglie, l’uomo lascia due figli.

Comments

comments