(red.) Si è chiusa con la firma da parte delle Rsu e della Fim Cisl di Brescia la trattativa che ha portato al rinnovo del Premio di Risultato alla Elvi srl di Isorella, azienda di 120 dipendenti operante nel settore della produzione di motori elettrici.
Il rinnovo del Premio totalmente variabile, di durata triennale fino alla fine del 2021, prevede un’erogazione che potrà arrivare a 3170€ a fronte del raggiungimento degli obiettivi prefissati per i parametri di efficienza organizzativa, non conformità e resi da clienti; è inoltre stata prevista la possibilità, su base volontaria, di trasformare tutto o solo una parte, del saldo del premio, in welfare attraverso una piattaforma aziendale, sia per i dipendenti ELVI che per i lavoratori in somministrazione. 

 

All’interno del testo le parti hanno posto le basi per l’avvio di un percorso di elaborazione di progetti aziendali di formazione soggettiva; ciò è stato pensato per rendere veramente utili ed esigibili dai lavoratori le 24 ore nel triennio obbligatorie messe a disposizione dal Contratto Nazionale Unionmeccanica-Confapi per la formazione. 
La Fim Cisl di Brescia è soddisfatta dei miglioramenti contrattuali ottenuti, nel solco della proficua contrattazione che ha visto lo scorso anno la firma di un accordo sperimentale per il solo 2018. 
Il Premio si colloca nella direzione che da sempre la Fim sostiene: obiettivi raggiungibili ma sfidanti, impegno verso il miglioramento delle performance ricompensate economicamente al raggiungimento dei traguardi prefissati e un occhio di riguardo affinché la formazione continua trovi sempre più spazio, anche nella contrattazione aziendale, per permettere ai lavoratori una vera crescita professionale durante tutto il loro percorso lavorativo.

Comments

comments