(red.) La Compagnia Carabinieri di Verolanuova ha tratto in arresto per il reato di furto aggravato in concorso un diciannovenne bresciano. Grazie al potenziamento delle pattuglie sul territorio, volto a garantire interventi rapidi nell’arco delle 24h in tutto il territorio della Bassa Bresciana, il Radiomobile della Compagnia di Verolanuova ha colto nella flagranza di furto il giovane con precedenti per reati contro la persona, intento a darsi alla fuga dopo aver infranto con un complice la vetrina del Bar il Borgo di Pontevico.

I due alle o 02:30 circa di sabato, nel perpetrare un furto all’interno del Bar, procuratosi una macigno di grosse dimensioni, hanno sfondato la vetrina del locale per poi, mentre uno fungeva da palo, entrare all’interno alla ricerca di denaro. Il fracasso però ha svegliato un cittadino che, affacciatosi dalla finestra, ha visto i due ed allertato immediatamente la Centrale Operativa di Verolanuova. L’immediato intervento della pattuglia del Radiomobile ha permesso di cogliere sul fatto l’individuo, con in mano dei blocchetti di gratta e vinci. Il ladro, immobilizzato dopo aver cercato invano di resistere strattonando i militari, è stato tratto in arresto. Il palo, invece, senza avvisare il complice si era già dato alla fuga a piedi per le vie limitrofe.
Ieri in tarda mattina il GIP di Brescia ha convalidato l’arresto disponendo la liberazione in attesa del processo, le ricerche del complice proseguono.

Comments

comments