(red.) Lo scorso mercoledì pomeriggio 7 agosto due ragazzi di 17 e 21 anni, entrambi residenti a Vobarno, in Valsabbia, sono stati arrestati a bordo di un autobus di linea dopo aver rapinato un quasi coetaneo. E’ successo su un mezzo proveniente da Toscolano Maderno e verso Brescia quando la coppia di giovani malviventi, con precedenti simili alle spalle, hanno preso di mira un 16enne di Villa Carcina. Con la scusa di farsi dare della moneta per acquistare un biglietto per la corsa sul bus, gli hanno strappato di mano il portafogli rubandogli 60 euro. E non si aspettavano la reazione della vittima nel momento in cui il valtrumplino ha telefonato al padre chiedendo aiuto.

Spiazzati da quella situazione, i due gli hanno “offerto” 50 dei suoi 60 euro chiedendogli di dire al congiunto che tutto era stato risolto. Invece, la fermata dell’autobus di Botticino per loro è stata l’ultima. Infatti, a bordo sono saliti i carabinieri di Rezzato che hanno fatto bloccare le porte e arrestato i due giovani in flagrante. Il 21enne è stato condotto nel carcere di Canton Mombello a Brescia e l’altro, minorenne, è stato portato in una comunità. Per entrambi oggi, venerdì 9 agosto, ci sarà l’interrogatorio di convalida.

Comments

comments