(red.) Potrebbe essere stato un virus virale e di cui era affetto uno dei ragazzi a provocare i disturbi intestinali e dolori addominali di massa tra gli altri coetanei ieri mattina all’alba, giovedì 8 agosto, a Precasaglio di Ponte di Legno, in Valcamonica, nel bresciano. La situazione si era verificata alla casa vacanze “Tu che conosci il cielo” gestita dall’associazione sociale “Amici di Samuele”. Domenica 4 scorsa nella struttura era giunta una comitiva formata da circa cinquanta ragazzi da Bormio. Una ventina di loro, tutti dagli 11 ai 13 anni, avevano avuto conati di vomito e dissenteria. Anche se poi si è notato che il disturbo si era verificato prima di quella cena.

Quindi, non si trattava di un’intossicazione alimentare. Tutti sono stati condotti negli ospedali della zona e in seguito dimessi e ritornati nella casa vacanze dove oggi, venerdì 9 agosto, trascorreranno l’ultimo giorno. Ora saranno i carabinieri e i tecnici dell’azienda socio sanitaria della Valcamonica a ricostruire le cause e forse il virus potrebbe essersi diffuso nel momento in cui alcuni dei giovani avevano bevuto da una fonte d’acqua. Tuttavia, anche su questo fronte pare non ci fossero problemi. I militari della stazione di Vezza d’Oglio e i vigili del fuoco di Ponte di Legno hanno controllato la casa vacanze prima di dare il via libera al ritorno della comitiva dagli ospedali.

Comments

comments