(red.) La notte dello scorso mercoledì 7 agosto un ex pugile professionista di 62 anni è stato arrestato dai carabinieri anche dopo aver sferrato un pugno a uno dei militari che lo stavano bloccando. La scena è accaduta a Montichiari, nella bassa bresciana, quando l’uomo, alla guida della sua auto Dacia, avrebbe prima provocato un incidente stradale, per fortuna senza feriti, ma sarebbe scappato e senza lasciare i propri dati. Tuttavia, qualche testimone aveva immortalato l’episodio con il cellulare fornendo ai militari i numeri della targa del veicolo.

E grazie a quell’indicazione le forze dell’ordine hanno raggiunto la casa dell’uomo, aspettandolo e vedendolo che parcheggiava la propria auto danneggiata nel garage. Subito dopo l’uomo è uscito dall’abitacolo, visibilmente ubriaco e si è opposto ai carabinieri che volevano fermarlo. Ma questo, messo di fronte alle conseguenze dell’incidente, ha sferrato un pugno a un carabiniere mandandolo al pronto soccorso dell’ospedale di Montichiari.

E a quel punto per il 62enne sono scattate le manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, guida in stato di ebbrezza e fuga dopo incidente. Infatti, dopo il test dell’alcol gli è stata riscontrata una concentrazione di 2,5 grammi per litro, cinque volte oltre il limite consentito. Ieri mattina, venerdì 9 agosto, il tribunale gli ha convalidato l’arresto e lo ha rimesso in libertà in attesa del processo.

Comments

comments