(red.) Nella settimana di maggior afflusso dei turisti in valle, i Carabinieri della Compagnia di Breno hanno intensificato l’attività di vigilanza e, nello specifico, hanno dato corso, nella giornata di domenica 11 agosto, a un servizio di controllo straordinario del territorio che ha interessato l’intera area compresa tra Pisogne e Ponte di Legno.
Gli eventi tragici degli ultimi giorni hanno spinto i militari a rafforzare l’attività di prevenzione, in particolar modo per quanto riguarda i casi di guida in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’uso di sostanze stupefacenti. I posti di blocco istituiti lungo la statale avevano il chiaro intento di disincentivare condotte di guida pericolose.

Il bilancio complessivo parla di 10 patenti di guida ritirate: 3 uomini, rispettivamente di 81, 76 e 45 anni, tutti della zona, sono stati indagati per guida in stato di ebbrezza alcolica. 7 persone sono state contravvenzionate per sorpassi in curva, 2 le carte di circolazione di motocicli ritirate perché erano state modificate le caratteristiche costruttive dei mezzi.

Nei guai sono finiti anche due minori neopatentati che, controllati alla guida dei loro ciclomotori, sottoposti a controllo con l’alcol test avevano un valore superiore allo zero. I controlli dei Carabinieri di Breno continueranno tutta la settimana.

Comments

comments