(red.) Il dispositivo rinforzato di controllo del territorio presente a Brescia, recentemente implementato dal Questore, ha consentito ad una volante di intervenire la notte scorsa, intorno all’una del 13 agosto, in zona Lamarmora, dove un uomo si era introdotto all’interno di un bar dopo aver forzato la saracinesca e la porta d’ingresso.
La prontezza dell’intervento ha fatto si che l’individuo fosse ancora all’interno del locale e, all’arrivo della volante Carmine, ha cercato di nascondersi sotto i tavolini, ma è stato individuato dagli agenti.

Dalle prime verifiche è emerso che il soggetto, un italiano di 39 anni, ha a suo carico numerosi precedenti penali specifici per fatti analoghi. L’uomo, dopo aver rotto la serranda del Bar e scardinato la porta d’ingresso, utilizzando arnesi da scasso, ha forzato il registratore di cassa e successivamente ha tentato di aprire una slot-machine. All’esito della direttissima di martedì mattina, il giudice ha convalidato l’arresto e ha disposto la detenzione in carcere.

Comments

comments