(red.) Nel pomeriggio di lunedì 12 agosto i Carabinieri della Sezione Operativa di Brescia hanno tratto in arresto in flagranza di reato un pregiudicato 43enne italiano già noto alle forze dell’ordine.
A Bedizzole, in via Fusine, i militari operanti hanno scoperto un andirivieni di persone dall’abitazione di una persona dedita allo spaccio di stupefacenti. Alcuni soggetti, dopo aver acquistato lo stupefacente, sono stati fermati, controllati e identificati poichè trovati in possesso di dosi di stupefacente per uso personale. 

Gli agenti hanno, quindi, atteso il momento propizio e hanno perquisito l’abitazione dove l’individuo deteneva illegalmente 14 grammi di cocaina pronta per lo spaccio suddivisa in dosi, un bilancino di precisione e denaro contante per 110,00 euro, provento di attività illecita. Il tutto è stato debitamente sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le quattro persone identificate sono, invece, state segnalate quali assuntori stupefacenti alla Prefettura di Brescia.
Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza nel comandi di Bedizzole, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di giudizio. Nella mattinata di martedì, con rito direttissimo, è stato convalidato l’arresto e condannato a otto mesi di reclusione, con pena sospesa.

Comments

comments