(red.) La Centomiglia è qui. I prossimi 7-8 settembre sarà la volta dell’edizione numero 69. La gara, come sempre, si conferma laboratorio tecnologico e festival della velocità. Quest’anno si inizierà con il tricolore del glorioso Asso 99 (a fine agosto), poi tra Gorla e Cento l’Europeo con l’Elle 30 che aspira al titolo di barca Offshore per l’Olimpiade di Parigi 2024. Dall’11 al 14 settembre toccherà ai Campionati Italiani di tutte le flotte olimpiche. Il prologo sarà il “69F Day” in programma nel prossimo week end (17-18 agosto). A Bogliaco ci sarà la barca volante progettata dagli argentini Wilson e Marquinez. Per la messa a punto sono stati coinvolti skipper e velai come l’olimpico gardesano Dede De Luca e l’oro di Rio 2016, Santiago Lange, mentre le varie appendici in carbonio sono opera della Avant Garde dei Mondini di Ponte San Marco-Brescia, le vele della veronese One Sails. Queste barche, che nei vari test, hanno superato i 35 nodi di velocità, sono in scala ridotta (più o meno 1 a 4) dei monocarena di 22 metri che vedremo impegnati nella prossima edizione della America’s Cup in Nuova Zelanda.

Quanto all’Asso 99 si tratta di una filante carena di 10 metri, tre uomini al trapezio, ottime prestazioni in tutte le condizioni, tanto da vantare un successo assoluto alla Barcolana di Trieste nel 1991 con la coppia Gaburri-Poli  e alla Centomiglia del 1996 con la coppia Larcher-Lievi, quando in gara c’erano quasi 60 scafi di questa flotta. L’Asso 99 continua ad essere una delle classi monotipo più seguite del lago, con flotte anche in Austria, Germania e Ungheria. Il Campionato Italiano si correrà con base a Gargnano dal 29 al 31 agosto.

Comments

comments