(red.) Brescia d’estate, atmosfere urbane è il palinsesto di iniziative che animerà la città nel periodo estivo con un programma ricco di eventi. Tanti appuntamenti in grado di abbracciare gli interessi e la curiosità di tutti: concerti, eventi performativi, mostre, esposizioni e appuntamenti enogastronomici che valorizzeranno ogni spazio urbano, rispettandone tipicità e caratteristiche.

Mercoledì 11 settembre Brescia Photo Festival Friends presenta alla galleria Paci Contemporary, in borgo Pietro Whurer 53, la mostra “Sandy Skoglund: Winter (2008-2018)”, dalle 10 alle 13.30 e dalle 15 alle 19.30.

Al Mo.Ca., via Moretto 78, ci sarà alle 18.30. l’inaugurazione della mostra fotografica “Guerrieri di pace” per Emergency days. La mostra, con visita guidata, include tre esposizioni: “Iraq , una ferita aperta” di Giles Dulay; “La vita degli altri” di Tiziana Arici; “25 anni di Emergency – la nostra storia in 25 anni di immagini”. Sarà possibile immergersi nella realtà degli ospedali di Emergency con visori multimediali 360°.

Per concludere, al Museo di Scienze Naturali, in via Ozanam 4, dalle 20.30 alle 22.30, si svolge il Corso di introduzione alla Micologia.

Cena sotto le stelle, dalle 18 alle 24, propone di cenare ascoltando buona musica al Caffè Impero, Piazza Vittoria 9/a e al Twist Lounge Cafè in Piazza della Vittoria. E’anche possibile cenare al Ristorante Piantavigna, sempre dalle 18 alle 24, in via Trieste 3.

Dalle 17 alle 21, in via delle Battaglie 61, ci sarà Link – urban art festival, oppure su appuntamento scrivendo a info@carmebrescia.it.

Alle 20.30, nel salone Vanvitelliano, per 50 anni di SVI, iI presidente SVI Paolo Romagnosi, con il sindaco di Brescia, Emilio del Bono, incontreranno Gad Lerner. Ad introdurlo la filosofa Francesca Nodari, modera il giornalista Massimo Tedeschi. L’evento è aperto a tutti e gratuito. Sarà inoltre lanciata la campagna di sensibilizzazione “Ong a chi?!?”, che Svi promuove insieme a Mmi e Scaip.

Cinema nuovo Eden proietterà alle 15 “L’amour flou. Come separarsi e restare amici” di Romane Bohringer e Philippe Rebbot e alle 21 “Easy rider” di Dennis Hopper.

Comments

comments